Background Image

FAQ

image
  • Chi è l’OCSAI?

    OCSAI è Organismo Abilitato dal Ministero per l’esecuzione delle verifiche ordinarie e straordinarie degli impianti di messa a terra ai sensi del DPR 462/2001.

  • Cosa prevede il DPR 462/01?

    Il datore di lavoro è tenuto a far eseguire le verifiche periodiche e straordinarie degli impianti elettrici di messa a terra, dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche e degli impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione.

  • Non può eseguirla il mio elettricista?

    L’elettricista può eseguirla solo in fase di prima installazione, con il rilascio della dichiarazione di conformità di nuovo impianto. Trascorso il periodo di 2 o 5 anni (a seconda della tipologia di azienda o anche prima in caso di manutenzione straordinaria) la verifica dovrà essere eseguita da Organismo Abilitato o in alternativa da ASL/ARPA (e non da professionisti o installatori di impianti).

  • Io svolgo la mia attività all’interno di un locale in affitto: devo eseguire questa verifica?

    Si, perché la verifica la deve eseguire il datore di lavoro che in quel momento svolge la propria attività all’interno del locale e non il proprietario dell’immobile.

  • Ma se la mia attività è all’interno di un condominio?

    Anche i condomini sono soggetti alla verifica della messa a terra nelle loro parti comuni, come ad esempio nel vano scala, ma se all’interno del condominio non vi sono solo abitazioni private ma anche uffici/negozi, in questo caso le attività lavorative devono eseguire la verifica anche all’interno del loro locale.

  • Ogni quanto va eseguita questa verifica?

    Ogni due anni per gli impianti di messa a terra installati in cantieri, negli ambulatori, negli studi medici comprese le farmacie se sono dotate di apparecchiature elettromedicali come lo sfigmomanometro collegato alla corrente elettrica, negli ambienti soggetti al Certificato Prevenzione Incendi (CPI), nonché per gli impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione. Ogni Cinque anni in tutti gli altri casi.

  • Se prima della scadenza eseguo delle modifiche all’impianto elettrico con relativo rilascio della dichiarazione di conformità?

    Nel caso di rilascio di dichiarazione di conformità a seguito di manutenzione ordinaria/straordinaria dell’impianto rimane l’obbligo di far effettuare la verifica periodica prima della scadenza, anche in caso di ampliamento dell’impianto. Invece nel caso di rilascio di dichiarazione di conformità a seguito di rifacimento totale dell’impianto, quindi intendendolo come impianto nuovo, la verifica va eseguita dopo 2/5 anni dalla data della dichiarazione.